Loading...
corrado negrini intervista

Intervista di approfondimento sulla Residenza +VERDE

Quanto segue è un´intervista fatta al progettista della Residenza +VERDE, l´Architetto Corrado Negrini di ST.AR.T. Engineering di Treviglio, per approfondire i punti salienti del progetto immobiliare.

I: Perchè RESIDENZA +VERDE?

C.N.: L’edilizia è entrata in una fase veramente rivoluzionaria in cui si persegue soprattutto il risparmio energetico , l’utilizzo di fonti rinnovabili, il ricorso a tecnologie e soluzioni che garantiscono il massimo rendimento. L’isolamento spinto all’estremo porta all’inserimento di sistemi di ventilazione e ricambio d’aria accompagnato da recupero da calore. Insomma, i criteri di progettazione sono del tutto rinnovati a partire dalla esposizione, dalla disposizione dei locali e dei balconi, allo sfruttamento della energia solare, della geotermia, delle pompe di calore, ecc. Tutti questi criteri sono classificabili come “green”, cioè rispettosi dell’ambiente, ma anche e soprattutto, tesi a una gestione economica e lungimirante delle abitazioni.
Questa è la sfida energetica nella quale sono impegnati l’occidente e le società industrializzate, se vorranno sopravvivere e progredire. Questo edificio è il massimo per un’edilizia non sperimentale, il massimo per un’edilizia a prezzi contenuti ed accessibili...quindi è il + VERDE.

I: Quali sono le caratteristiche tecniche che fanno la differenza?

C.N: L’esposizione a sud degli ambienti-giorno con ampie balconate consente di catturare il sole d’inverno e schermarlo in estate: una sorta di climatizzazione naturale e gratuita per sempre.

Quindi una serie di PLUS tecnici quali:

- riscaldamento a pannelli radianti a soffitto, il massimo del confort senza gli inconvenienti del riscaldamento/raffrescamento a pavimento - ventilazione meccanica controllata autonoma per ogni alloggio - utilizzo delle pompe di calore, la tecnologia più semplice ed economica che partendo dalla temperatura costante dell’acqua di falda climatizza gli ambienti - eliminazione del gas metano, per motivi di sicurezza, ed utilizzo dell’energia elettrica, più pulita e sicura - impianto fotovoltaico per minimizzare i consumi energetici - predisposizione box per ricarica auto elettriche - tecnologia a secco per le murature e una saletta per le riunioni condominiali, staccata dal corpo abitazioni.
Inoltre, dopo il terremoto dell’Emilia, la struttura è stata riprogettata con un grado di sicurezza antisismica superiore a quanto previsto dalle norme in vigore.

I: Che evoluzione avrà la zona interessata alla costruzione ?

C.N.: Questa zona (Treviglio, Via Bergamo) nei prossimi mesi verrà dotata di urbanizzazioni, di una rotatoria sulla SS42 e di una viabilità propria, tale da diventare un quartiere residenziale a sé stante. Sarà un quartiere molto verde caratterizzato dalla presenza degli impianti sportivi, dalla vicinanza con importanti direttrici di traffico e con i servizi della Zona Nord (scuole, Chiesa, negozi...), ma anche con la campagna: un piccolo quartiere con molto spazio, più luce e meno inquinamento.

I: Abitare a Treviglio in futuro: a chi può maggiormente interessare?

C.N.: Con 150 collegamenti quotidiani ferroviari con Milano, di cui 97 tramite il Passante che scambia con le 3 linee metropolitane, Treviglio entra di fatto nella “Città metropolitane di Milano”.
Rispetto alla gran parte dei Comuni che gravitano su Milano, spesso grandi nelle dimensioni ma limitati per storia e servizi che offrono, Treviglio è una vera e propria Città. Treviglio non è solo una Città dotata di storia e tradizioni, di un impianto urbano medioevale riconoscibile, di un centro storico sempre più arredato ed accogliente, e ricca di un tessuto sociale animato da iniziative e da associazioni attive in molti campi; TREVIGLIO funziona? Sì, dalle scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, ai servizi amministrativi, a quelli sociali ed ospedalieri. TREVIGLIO funziona per le famiglie, per i genitori che lavorano, per i figli che vanno a scuola, per gli anziani che necessitano di assistenza e servizi sanitari.
Abitare a Treviglio è una piacevole scoperta (quasi una necessità) per chi viene dall’area milanese e cerca una qualità di vita superiore, mantenendo i rapporti, anche di lavoro, con Milano.

corrado negrini intervista